Vino Martina Franca DOC di Puglia - Vendita Martina Franca DOC di Puglia, vendita vino on line, vasto assortimento vino Martina Franca DOC di Puglia

 
  HOMEPAGE I NOSTRI VINI RICETTE TIPICHE L'ANGOLO DEL SOMMELIER PROMOZIONI CONTATTI  
 

 IL TUO CARRELLO

Articoli nel carrello: 0

Totale spesa: € 0,00

 I NOSTRI PRODOTTI
VINI ROSSI
VINI ROSATI
VINI BIANCHI
VINI DA DESSERT
SPUMANTI/CHAMPAGNE
GRAPPE

 SERVIZIO CLIENTI
Chi siamo
Come acquistare
Spedizioni
Diritto di recesso
Sicurezza
Pagamenti
Privacy e note legali

 FAI UN REGALO
 
Regalati o regala una splendita confezione di vini pregiati pugliesi



  
 
Per le tue vacanze in Puglia:

Villaggi Puglia
 

 I VINI DOC DI PUGLIA - MARTINA FRANCA D.O.C.
   
Il Martina Franca doc deve il suo nome all'omonimo comune del Tarantino. Si racconta che il Comune sia stato edificato come cittadella fortificata da Filippo I D'Angiò nel 1300 sul punto più alto di monte San Martino, per tenere lontani banditi e bestie feroci. Per popolare l'abitato con uomini forti e coraggiosi, decise di costituire una zona franca in cui gli abitanti avrebbero goduto di grandi privilegi, fra cui l'esenzione dalle tasse. Il territorio era in origine arido e pietroso, ma oggi vede la coltivazione di pregiati vitigni, fra cui il Verdeca e il Bianco d'Alessano, che sono alla base per la produzione del Martina Franca Doc Secco o Spumante.

Come si consuma

Il Martina Franca Doc si accompagna a preparazioni poco strutturate quali insalate delicate di pesce di mare, antipasti di crostacei e frutti di mare, zuppa di cozze con olio d'oliva e aglio, piccoli pesci fritti, risotti e paste al sugo bianco di pesce, pesce bollito o al cartoccio, seppie in umido con verdure, frittate e latticini freschi. La temperatura ottimale di servizio è di 10-12°C; va consumato preferibilmente durante l'anno successivo alla vendemmia in calici per vini bianchi giovani. Nella versione Spumante va servito a una temperatura di 8°C in calici flûte che consentono di cogliere la persistenza e l'evoluzione delle bollicine.

Come si conserva

La conservazione del Martina Franca Doc richiede che le bottiglie siano in posizione orizzontale, su scaffalature di legno, ad una temperatura compresa tra 10 e 15°C e con un'umidità intorno al 70-75%.

Come si produce

La vinificazione del Martina Franca Doc è molto delicata, come per tutti i vini bianchi, in quanto essi sono facilmente soggetti ad alterazioni microbiche. L'uva viene quindi pressata, per poi passare alla fase di fermentazione, durante la quale le bucce non vengono tenute a contatto con il mosto. La temperatura di fermentazione non deve superare i 20°C e necessita di attrezzature idonee, fra cui anche recipienti termocondizionati. Al termine di questa fase si effettua la svinatura, costituita da più travasi e contemporanee leggere solfitazioni e filtrazioni per illimpidire il vino. A questo punto il prodotto è pronto per l'imbottigliamento. La vinificazione del Martina Franca Doc Spumante prevede invece la formazione di spuma più o meno persistente e fine nel prodotto vinoso.
DOC DI PUGLIA
Aleatico di Puglia
Alezio
Brindisi
Cacc'e mmitte di Lucera
Castel del Monte
Copertino
Galatina
Gioia del Colle
Gravina
Leverano
Lizzano
Locorotondo
Martina Franca
Matino
Moscato di Trani
Nard˛
Orta Nova
Ostuni
Primitivo di Manduria
Rosso Barletta
Rosso Canosa
Rosso di Cerignola
Salice Salentino
San Severo
Squinzano


FONTE: www.naturalmenteitaliano.com



 
© Vinidelsalento.it - Tutti i diritti riservati - LINCIANO LIQUORS SRL - P. IVA 03670440753 - Via Duca degli Abruzzi, 59 Lecce (LE)