Vino Ostuni DOC di Puglia - Vendita Ostuni DOC di Puglia, vendita vino on line, vasto assortimento vino Ostuni DOC di Puglia

 
  HOMEPAGE I NOSTRI VINI RICETTE TIPICHE L'ANGOLO DEL SOMMELIER PROMOZIONI CONTATTI  
 

 IL TUO CARRELLO

Articoli nel carrello: 0

Totale spesa: € 0,00

 I NOSTRI PRODOTTI
VINI ROSSI
VINI ROSATI
VINI BIANCHI
VINI DA DESSERT
SPUMANTI/CHAMPAGNE
GRAPPE

 SERVIZIO CLIENTI
Chi siamo
Come acquistare
Spedizioni
Diritto di recesso
Sicurezza
Pagamenti
Privacy e note legali

 FAI UN REGALO
 
Regalati o regala una splendita confezione di vini pregiati pugliesi



  
 
Per le tue vacanze in Puglia:

Villaggi Puglia
 

 I VINI DOC DI PUGLIA - OSTUNI D.O.C.
   
La Doc Ostuni prende il nome dall'omonima cittadina in provincia di Brindisi detta la "città bianca" per il colore delle case del paese. Ostuni si trova in cima a una collina prospiciente il Mar Adriatico, e dominante valli, colline coperte di oliveti e vigneti e spiagge sabbiose; Ostuni rappresenta una forte realtà turistica. La città ha ospitato la civiltà messapica e successivamente quella greca; proprio a quest'ultima deve il suo nome originario "Astuneon", città nuova. A riprova del passaggio delle due antiche civiltà sono rimaste, disseminate nei terreni circostanti Ostuni, grotte, cripte rupestri e un "dolmen", il più antico monumento megalitico della zona. La Doc prevede due tipologie, il Bianco e l'Ottavianello, un vino rosato che reca il nome dal vitigno da cui viene prodotto.

Come si consuma

L'Ostuni Doc Bianco si accompagna a preparazioni semplici come vermicelli al sugo di granchi, frittura di cozze, antipasti di pesce delicati e poco salsati, piccoli crostacei bolliti e conditi con maionese, latticini freschi. Si consuma in calici per vini bianchi giovani, a una temperatura di 10-12°C, entro l'anno successivo alla vendemmia. L'Ostuni Doc Ottavianello accompagna perfettamente antipasti a base di salumi, primi piatti con sughi di carne, supplì e arancini, carni di maiale e agnello alla griglia, formaggi ovini. Per la degustazione è consigliato il calice ampio e aperto; la temperatura di servizio deve aggirarsi intorno ai 12-14°C.

Come si conserva

L'Ostuni Doc si conserva al buio, a una temperatura costante fra 10 e 15°C. Per impedire che il tappo si asciughi, l'umidità deve aggirarsi intorno al 70-75%. Le bottiglie vanno conservate in posizione orizzontale su scaffalature di legno.

Come si produce

L'Ostuni Doc Bianco si produce da uve perfettamente sane, prive di attacchi parassitari, e sottoposte a pressatura; il mosto subisce poi la sfecciatura, processo con cui si allontanano le fecce, cioè le particelle in sospensione; si procede quindi con la solfitazione del mosto, che viene lasciato a fermentare a una temperatura non superiore ai 20°C, e con i travasi, che ne consentono l'illimpidimento. Al termine dei travasi, il prodotto è pronto per l'imbottigliamento. La vinificazione dell'Ostuni Doc Ottavianello consente la fermentazione del mosto a contatto con la vinaccia, che durante questa fase rilascia parte delle sostanze in essa contenute, quali antociani e tannini. Seguono la fase della svinatura, con la separazione della vinaccia dal mosto, i travasi, l'affinamento, poi la stabilizzazione e infine l'imbottigliamento.
DOC DI PUGLIA
Aleatico di Puglia
Alezio
Brindisi
Cacc'e mmitte di Lucera
Castel del Monte
Copertino
Galatina
Gioia del Colle
Gravina
Leverano
Lizzano
Locorotondo
Martina Franca
Matino
Moscato di Trani
Nardò
Orta Nova
Ostuni
Primitivo di Manduria
Rosso Barletta
Rosso Canosa
Rosso di Cerignola
Salice Salentino
San Severo
Squinzano


FONTE: www.naturalmenteitaliano.com



 
© Vinidelsalento.it - Tutti i diritti riservati - LINCIANO LIQUORS SRL - P. IVA 03670440753 - Via Duca degli Abruzzi, 59 Lecce (LE)