Vino Squinzano DOC di Puglia - Vendita Squinzano DOC di Puglia, vendita vino on line, vasto assortimento vino Squinzano DOC di Puglia

 
  HOMEPAGE I NOSTRI VINI RICETTE TIPICHE L'ANGOLO DEL SOMMELIER PROMOZIONI CONTATTI  
 

 IL TUO CARRELLO

Articoli nel carrello: 0

Totale spesa: € 0,00

 I NOSTRI PRODOTTI
VINI ROSSI
VINI ROSATI
VINI BIANCHI
VINI DA DESSERT
SPUMANTI/CHAMPAGNE
GRAPPE

 SERVIZIO CLIENTI
Chi siamo
Come acquistare
Spedizioni
Diritto di recesso
Sicurezza
Pagamenti
Privacy e note legali

 FAI UN REGALO
 
Regalati o regala una splendita confezione di vini pregiati pugliesi



  
 
Per le tue vacanze in Puglia:

Villaggi Puglia
 

 I VINI DOC DI PUGLIA - SQUINZANO D.O.C.
   
L'area di Squinzano, centro del leccese e fulcro della zona di produzione dell'omonima Doc, è nota per l'ottimo vino che vi si produce e per la parrocchia di San Nicola edificata nel seicento. Situato a nord-ovest di Lecce, sulla piana delimitata dalla Serra di Monte Oro, Squinzano è un Centro agricolo e industriale del Salento, con una antica tradizione vinicola: i vitigni da cui si ottiene la Doc si coltivano in questa zona sin dall'antichità. Nella denominazione rientrano le tipologie Rosso, Rosato e Rosso Riserva; il disciplinare di produzione di quest'ultimo prevede un invecchiamento minimo di due anni.

Come si consuma

Lo Squinzano Doc Rosato si consuma insieme a piatti poco o abbastanza strutturati come minestroni, risotti con frutti di mare, pesce bollito, salumi. Si serve ad una temperatura di 12-14°C in calici per vini rosati morbidi entro due anni dalla vendemmia. Lo Squinzano Doc Rosso si abbina a salumi stagionati, primi piatti con sughi robusti di carne, carni di maiale e agnello al forno o in umido, arrosti e brasati di carni rosse e selvaggina e formaggi piccanti stagionati e va servito in calici allungati a una temperatura di 18°C circa.

Come si conserva

Le bottiglie di Squinzano Doc vanno tenute, coricate, in scaffalature di legno, perché questo materiale attutisce i colpi e le vibrazioni; devono essere conservate al buio, a temperatura costante fra 10 e 15°C e con un'umidità intorno al 70-75%, in modo che il tappo non si asciughi.

Come si produce

La vinificazione dello Squinzano Doc Rosso prevede la pigiatura delle uve, che devono assicurare una gradazione alcolica minima di 12 gradi e che vengono fatte fermentare e macerare assieme alla vinaccia. Con la successiva svinatura, si separa la vinaccia dal mosto, e, dopo l'invecchiamento e l'affinamento, il vino viene stabilizzato e imbottigliato. Il Rosato si produce mediante lo sgrondo delle uve pigiate dopo una macerazione variabile tra le 12 e le 24 ore. È consentito il ricorso al metodo del "rimontaggio" per assicurare al vino la voluta tonalità di colore.
DOC DI PUGLIA
Aleatico di Puglia
Alezio
Brindisi
Cacc'e mmitte di Lucera
Castel del Monte
Copertino
Galatina
Gioia del Colle
Gravina
Leverano
Lizzano
Locorotondo
Martina Franca
Matino
Moscato di Trani
Nard˛
Orta Nova
Ostuni
Primitivo di Manduria
Rosso Barletta
Rosso Canosa
Rosso di Cerignola
Salice Salentino
San Severo
Squinzano


FONTE: www.naturalmenteitaliano.com



 
© Vinidelsalento.it - Tutti i diritti riservati - LINCIANO LIQUORS SRL - P. IVA 03670440753 - Via Duca degli Abruzzi, 59 Lecce (LE)